Wastly startup sarda ispirata dalla visione di un’economia circolare

IMG_6952

Anche quest’anno, la Wastly SRL, startup sarda ispirata dalla visione di un’economia circolare, è stata tra i protagonisti di Ecomondo 2016, la piattaforma tecnologica per la Green e Circular Economy nell’area Euro-Mediterranea svoltasi alla fiera di Rimini dall’8 all’11 novembre 2016.

L’idea Wastly, già vincitrice nel 2015 del bando “Insight – Percorso di validazione dall’idea al business model”  con  l’obiettivo di identificare e valorizzare le migliori idee imprenditoriali da accompagnare nell’evoluzione verso un modello di business ripetibile e poi beneficiaria nel 2016 del “Voucher Startup – Incentivi per la competitività delle startup innovative” che eroga voucher destinati alle startup innovative come contributo a copertura delle spese sostenute nella realizzazione delle attività dirette a favorire il raggiungimento degli obiettivi del business plan, si è presentata ad Ecomondo 2016 per presentare e lanciare il portale www.wastly.com al mondo delle aziende che operano nel settore dei rifiuti.

In modo ambizioso ma lungimirante, Wastly si pone come obiettivo, quello di essere il primo marketplace dell’economia circolare in Italia ed in Europa, offrendo alle aziende un network composto solo ed esclusivamente da imprese con autorizzazioni ambientali in regola verificate da uno staff di tecnici altamente qualificati; inoltre propone un nuovo metodo di fare business in modo semplice e veloce grazie alla funzione “Richiedi preventivo” che con un solo click permette di inviare richieste di preventivo anche a decine di aziende; infine Wastly si propone anche come cloud per mettere a disposizione degli addetti ai lavori tutti i pdf delle autorizzazioni così da evitare uno scambio di mail che a volte può risultare prolisso e macchinoso.

La  vera visione di Wastly è quella di creare un network nazionale nel quale siano presenti vari attori delle filiere, quelli che rendono possibile che dai rifiuti si arrivi alle materie prime secondarie (MPS), così da offrire alle industrie manifatturiere un serbatoio inestimabile di contatti dai quali poter acquistare le mps per la produzione dei loro prodotti, tutto nell’ ottica di un’economia circolare atta al recupero e riciclo di tutti i materiali.

Durante Ecomondo, Wastly, da subito ha suscitato grande interesse tra gli addetti ai lavori ed ha riscosso un enorme successo registrando decine e decine di adesioni di aziende sparse in tutta Italia.

Articoli simili