Las Terrenas – RD, un paradiso di rifiuti e inquinamento

Playa Las Terrenas repubblica Domenicana

Las Terrenas – Repubblica Domenicana, un paesino di  circa 14.000 abitanti descritto da molti come un “Paradiso Terrestre” (vedi ad esempio Playa Las Terrenas) si trova a Nord-Est della Repubblica Domenicana più precisamente nella Penisola di Samana. Las Terrenas è effettivamente una località di mare bellissima, vuoi perchè si trova ai Caribi, vuoi perchè il mare è azzurro, vuoi perchè ci sono le palme e anche per qualche altro motivo più banale maggiormente conosciuto.


Visualizzazione ingrandita della mappa

Nessuno di coloro che vive in questi magnifici posti, parla dei disagi relativi alla gestione dei rifiuti delle acque e all’inquinamento di aria, suolo e acqua. Infatti non appena arrivata a Las Terrenas, ma più in generale in Repubblica Domenicana, sono stata messa in guardia sull’utilizzo dell’acqua. Prescrizione principale “a meno che non sia acqua minerale di certa provenienza non mettere mai in bocca acqua corrente, neanche per lavarti i denti“. Motivo? Farlo significa contrarre in maniera certa malattie dovute alla concentrazione elevatissima di residui fecali e liquami contenenti metalli pesanti etc..

Durante la mia permanenza a Las Terrenas, ho deciso di capire (anche se la cosa appare scontata) il perchè di tanto inquinamento. Ho iniziato dalla raccolta dei rifiuti che, ovviemente, avviene tal quale senza alcuna differenziazione.

  

 

Anche il deposito dei rifiuti da parte degli abitanti di Las Terrenas è indisciplinato, dunque, chiunque crea depositi di rifiuti nelle strade, anche in quelle principali destinate al transito dei Turisti oltre che dei Cittadini.

Ma la domanda principale da soddisfare è: dove vanno a finire tutti questi rifiuti????

La risposta semplice, banale e al tempo stesso spaventosa: IN DISCARICA INCONTROLLATA!!!

Vedere questa realtà mi ha terrorizzata, ma non perchè i Domenicani (complici inglesi, francesi, italiani, olandesi, americani, etc.) stanno inquinando la loro bellissima Isola, ma perchè è stato come tornare indietro nel tempo…mi sono immaginata tutto questo in Sardegna (accadeva non troppi anni fa!!), discariche comunali incontrollate con scarichi abusivi di liquami in fiumi e sopratutto nel mare. Per fortuna è solo un brutto ricordo.

Non è stato per niente difficile trovare la Discarica, in quanto (oltre ad essere stata condotta nel sito da un Esperto del Territorio), la Discarica è quasi dentro il paese, a meno di un chilometro dalla bellissima spiaggia dove tutti i turisti si fanno il bagno.

Come si evince dal video e anche dalle immagini, i rifiuti vengono collocati tal quali in “discarica”, ovvero in quella che un tempo era una vallata, ora riempita di rifiuti.

Nel sito in cui vengono collocati i rifiuti vi sono fenomeni di autocombustione e in alcune parti i rifiuti vengono bruciati a cielo aperto volutamente per ridurre il volume e per recuperare i metalli.

Dal mucchio di rifiuti i bambini e le donne selezionano materiale prezioso come metallo, bottiglie di plastica e di vetro, destinate al mercato nero.

 

Video Visita Discarica Las Terrenas

Le bottiglie di plastica e di vetro selezionate vengono portate in un centro di smistamento/raccolta, non lontano dalla discarica, dove vengono impacchettate in sacchi di iuta, molto utilizzati per la commercializzazione e il trasporto del riso. Il vetro e la plastica vengono così trasportati verso la Capitale – Santo Domingo.

Molte famiglie di Las Terrenas vivono a ridosso della discarica per agevolare le operazioni di raccolta e smistamento, in quanto il vetro e la plastica vengono pagati molto bene e sono una fonte di “reddito”.

I materiali come plastica, vetro e ferro vengono pagati talmente bene che alcuni si sono organizzati con dei furgoncini per fare una raccolta a monte, in particolare la raccolta del ferro e dei RAEE. Questi ultimi vengono smontati e tutte le parti elettriche ed elettroniche vengono direttamente riutilizzate.

A Valle della discarica i liquami provenienti dai rifiuti (percolato) si uniscono al fiume che attraversa tutta Las Terrenas e sfocia in mare. Nel punto in cui i liquami sversano nel fiume le donne lavano la roba e i propri bambini (neonati) ignorando totalmente quello che è contenuto nell’acqua.

Durante il percorso del fiume, prima di arrivare al mare, vi sono tutti gli scarichi fognari oltre che l’acqua del dilavamento delle strade che è abbondante a causa delle frequenti piogge.

Come si presenta il fiume a 100 mt dal mare:

Tutto questo viene scaricato proprio nella bellissima e paradisiaca Playa Las Terrenas.

In quella stessa spiaggia dove tutti gli Europei e gli Americani ogni giorno della loro vacanza si fanno il bagno  e nella quale si affacciano le maestose, quanto belle, ville fronte mare.

Articoli simili