I segreti del compostaggio domestico

Food waste

Visti i nuovi dettami del Piano di Gestione dei Rifiuti, che prevedono l’incentivazione a più livelli del compostaggio domestico, ecco a voi una guida per non fare errori!!

Cosa è il compost

Il compost è un fertilizzante naturale e biologico, simile al terriccio soffice e scuro, ottenuto dal compostaggio di rifiuti solidi urbani e di materiali organici decomposti; il sistema di compostaggio, quindi, è basato sul riciclo delle sostanze organiche inutili che vengono restituite sotto forma di humus.

Benefici del sistema di compostaggio

Il metodo di compostaggio è un modo semplice per realizzare l’humus ricco di sostanze nutritive, ottime per la crescita delle piante e per restituire vitalità al suolo impoverito: gratuito, facile da realizzare e amico dell’ambiente. I vantaggi che offre il compost sono

  • Fertilizzante: il compost crea humus per la vegetazione, che offre sostanze nutritive e aiuta a mantenere l’umidità nel terreno.
  • Riciclato: il compostaggio può trasformare fino al 30% dei rifiuti domestici.
  • Naturale: i microorganismi presenti nel compost, aiutano l’aerazione del terreno, abbattono i costi d’acquisto di eventuali fertilizzanti chimici e prevengono numerose malattie delle piante.
  • Amico dell’ambiente: il compostaggio offre un’alternativa naturale ai fertilizzanti chimici.
  • Riduce i rifiuti in discarica: un terzo dei rifiuti in discarica è costituito da materiali compostabili.

Consigli per il metodo di compostaggio

È possibile aggiungere del terreno al proprio compost: infatti, contribuirà a mascherare eventuali cattivi odori e i microrganismi presenti in esso, accelereranno il processo di compostaggio. Mai utilizzare materiali organici a base di carne, ossa o scarti di pesce, che potrebbero attirare parassiti, o erbacce perenni che possono venire a contatto con la nostra vegetazione o piante malate; non includere concimi animali nei compost che verranno utilizzati sulle colture alimentari, nè bucce di banana, bucce di pesco e scorze di agrumi che possono contenere residui di antiparassitari. Si, invece alla segatura ma miscelata o aggiunta finemente, per evitare grumi, pulita e senza residui di materiali chimici. I diversi materiali di compostaggio si decompongono a ritmi e tempistiche diverse, ma se si vuole accelerare il processo, bisognerà sminuzzare il materiale più grande in parti più piccole, tanto da non ridurre l’aerazione.

 Qui, di seguito l’occorrente necessario e il procedimento per realizzare un processo di compostaggio

OCCORRENTE

  • Materiale verde o umido, ricco di azoto (erba tagliata, potature soffici, piante generiche, scarti di frutta e verdura, vecchi fiori recisi, bustine di tè e fondi di caffè)
  • Materiale marrone o secco, ricco di carbonio (cartoni, giornali, sacchetti di carta, cannucce e foglie secche)
  • Terriccio
  • Acqua
  • Bidone di compostaggio

PROCEDIMENTO

  1. Procura i materiali per realizzare il compost, umido e secco, avendo accortezza di non includere materiali che ostacolerebbero il processo di compostaggio.
  2. Inserisci i materiali nel bidone di compostaggio, immettendo per prima rametti di legno e paglia.
  3. A questo punto, aggiungi il resto dei materiali organici a strati, alternando parti umide e parti secche.
  4. Aggiungi del letame o del sovescio (trifogli, grano saraceno, gramigna, erba tagliata) o qualsiasi altra fonte di azoto;  questo elemento ti consentirà di accelerare il processo di compostaggio.
  5. Mantieni il compost umido, aggiungendo dell’acqua di tanto in tanto, o aspettando che piova.
  6. Ricorda di coprire il bidone di compostaggio; questo rivestimento, infatti, aiuta a trattenere l’umidità e il calore, due elementi essenziali per il compost.
  7. Gira il compost, almeno ogni due settimane, con l’ausilio di un bastone per aerare i materiali organici; l’ossigeno, infatti,  è necessario per il processo di compostaggio.
  8. Attendi che il compost sia pronto: in genere, quando i materiali in esso contenuti, non producono più calore.

Una volta che il compost è pronto, se vuoi aggiungere nuovi materiali organici, non inserli a strati, bensì mescolali agli altri; la miscelazione è la chiave per aerare il materiale di compostaggio e velocizzare il processo di completamento.

Se stai pensando di acquistare un bidone di compostaggio, ricorda che offre i seguenti vantaggi:

- accelera il processo di compostaggio

- puoi realizzare compost sempre, grazie all’alta temperatura interna

- è fuori dalla portata di animali e insetti

- mantiene il compost al chiuso ed inodore,  particolarmente adatto per le zone residenziali.

Hai bisogno di contenitori per la raccolta differenziata? Visita il sito.

Articoli simili