Collegato Ambientale: Compostaggio di Comunità

15951717452_b5e1f5e9b6_k REV.01

Verrebbe da dire “meglio tardi che mai”!! Insomma, vuoi vedere che questi pazzi fanatici della strategia Rifiuti Zero avevano ragione tanto da far diventare legge quella che è una fondamentale “regoletta” della strategia rifiuti zero?

Insomma il Passo n.3 “realizzazione di un impianto di compostaggio da prevedere prevalentemente in aree rurali e quindi vicine ai luoghi di utilizzo da parte degli agricoltori” dei 10 passi della strategia rifiuti zero allora forse non è una cosa così stupida…

Certo che la legge 28 dicembre 2015, n. 221 per noi PAZZI sovversivi contro gli inceneritori e le discariche non dice niente di nuovo e innovativo.

Infatti il Collegato Ambientale introduce il “nuovissimo” concetto di “compostaggio di comunità” inteso come il “compostaggio effettuato collettivamente da più utenze domestiche e non domestiche della frazione organica dei rifiuti urbani”.

Occorre fare un’osservazione sul Piano di Gestione dei Rifiuti Urbani della Regione Sardegna che fino ad ora ha letteralmente obbligato i Comuni a conferire la FORSU presso gli impianti autorizzati dalla Regione Sardegna con il ricatto del mancato raggiungimento delle Premialità Regionali. Insomma fino ad oggi le Amministrazioni che avessero voluto intentare una nuova progettazione atta a sviluppare sistemi di gestione dei rifiuti in maniera locale e territoriale come il “Compostaggio di Comunità”, si sarebbero scontrate con la triste realtà di un netto diniego e rinvio a Valutazione di Impatto Ambientale per  “Incompatibilità” con il Piano di Gestione dei Rifiuti Urbani (scaduto da anni). Speriamo che gli indirizzi della regione virino verso una gestione più consapevole dei rifiuti e non verso un approvvigionamento di fondi attraverso la realizzazione di impianti di incenerimento che risultano essere obsoleti (come strategia di gestione) già adesso che sono in fase progettuale, figuriamoci tra 5 anni. Insomma quando l’Europa ci multerà per non aver rispettato la Gerarchia dei rifiuti.

Sulla scia di questa ventata di ottimismo speriamo che i Comuni della Sardegna decidano di sviluppare sistemi di Gestione più consapevoli.

Articoli simili